Loading

La vista e l'olfatto

La Vista

Profumo di terra, di buono, di territorio…sono questi i profumi di Prepotto.
La vista e l'olfatto è quel compromesso che, una volta entrati nella terra di Prepotto, ci aiuta ad individuare ciò che con il naso ed occhi ci piace e coinvolge in questo terroir.
Prepotto è un piccolo paese immerso ed inserito nel verde dove il clima e la natura aiuta a preservare le spezie e le tipicità nel terreno, atto alla valorizzazione di questo Vitigno Storico ed Autoctono, lo Schioppettino.
Dal 2008, dopo anni di duro lavoro l'Associazione Produttori di Schioppettino ha finalmente ottenuto per lo Stesso vitigno la denominazione di Crù o meglio Prepotto.
Facendo cosi si è potuto unire la storicità del Vitigno con la bellezza e la peculiarità delle terre dove Lui è nato.
Pochi e piccoli produttori uniti con spirito. Questo è lo slogan che tutti noi adottiamo per valorizzare lo Schioppettino di Prepotto.

L'Olfatto

Dopo avervi accolto nel Territorio, facendovi chiudere gli occhi vi resterebbe l’Olfatto …profumi veri, genuini, di terra di spezie e profumi che cerchiamo di tramandare giorno dopo giorno e stagione dopo stagione, perché come ben sapete la bellezza di un vino è la Diversità, ogni Vino ogni Uva ed ogni Territorio ha suoi profumi.
Il nostro più bel compito è quello di preservare questi caratteri, renderli materiali e tangibili, solo con passione e con la voglia di imparare che si può capire il Territorio…

Ed Adesso mettiamoci il Tappo…
Una volta messo in bottiglia il vino racchiude semplicemente la materia fondamentale, ossia uva, ebbene si; produciamo vino in maniera conservativa aggiungendo assai nulla, definendolo un vino puro e naturale. Qui la chimica non entra, tutte le nostre lavorazione sono nel rispetto del consumatore, avendo limiti di solforosa assai limitate, ottenendo così vini assai caratteristici e che esprimono tipicità senza snaturare il territorio. Non acidificanti e stabilizzanti nel nostro vino, solo uva colta da sapienti mani e un affinamento in barrique per farlo riposare sulle proprie fecce…niente filtrazioni estreme…solo un semplice imbottigliamento. Sembrerebbe tutto finito ma il momento più importante è la stappatura, sotto questo tappo e dentro questa bottiglia l ultimo pensiero deve sempre ricordare la mano del produttore, l'Uva ed il Territorio.